25 Settembre 2020
News

I nostri avversari di domenica "Cecina"

04-04-2016 18:41 - News prima squadra
E’ l’ora del derby, domenica scende a Piombino il Cecina, quella squadra che, proseguendo nel cammino della passata stagione, che l’aveva portata alla finale con Siena, parte fortissimo, grazie al migliore amalgama che il suo gruppo può vantare sulle favoritissime, Cento Piacenza e Forlì, squadre fortissime ma che hanno rinnovato completamente o quasi gli organici.
La vittoria in quel di Forlì e quella casalinga con Piacenza sono gli acuti, ma la sinfonia è lunga e piacevole per gli uomini di Campanella, undici vittorie consecutive prima di fermarsi di fronte a Cento il 12 dicembre al Palaarchos, sconfitta doppiata in casa con Piombino nel derby di andata, poi due vittorie a Santarcangelo e in casa con Oleggio, che fanno illudere i rossoblu che le precedenti sconfitte siano solo un incidente di percorso e nulla di più, ma poi arriva una pesantissima sconfitta nel derby col Don Bosco che sarà il preludio di una vera e propria crisi, sette sconfitte in dieci incontri, con le vittorie che arrivano solo con Monsummano, Trecate e Torino.
Cecina dai fasti del primo posto in classifica precipita in mezzo alla bagarre per le posizioni di rincalzo, ma Bruni e compagni a San Miniato, su un campo non facile, riescono a ritrovare vittoria e gioco, esaltando la loro miglior prerogativa, la difesa, fermano San Miniato a 50 punti, mettendone a segno 73.
Una rondine non fa primavera, ma in casa, contro Cento, Cecina si ripete, vince netto, con gli emiliani quasi mai in partita, finisce 85 a 64, impattando così anche il divario dell’andata, con Del Testa , Caroti e Zaccariello mattatori della serata, che con le loro bombe scardinano la difesa avversaria.
Cecina è la migliore difesa del campionato con 63.2 punti di media al passivo, l’attacco non è fra i migliori con 71.6 in totale e 68.3 in trasferta, il bottino punti è abbastanza equamente suddiviso, infatti il miglior marcatore è il play Caroti con 11.3, seguito dalla guardia Del Testa con 11, da Fratto con 10.8 e 7.4 rimbalziquesti tre giocatori costituiscono l’ossatura di questa squadra, nati e cresciuti a Cecina son o anche i tre con più minutaggio, dietro di loro uno dei migliori centri della categoria, l’esperto Gambolati con 10.2 punti e 5.2 rimbalzi che insieme a Bruni e Zaccariello costituiscono la riserva di esperienza della squadra.
A completare l’organico la fisicità di Toscano e Medizza e il nuovo inserito, rispetto all’andata, Giacomo Dell’Agnello ala grande classe 94, figlio del più famoso Sandro, anno passato in C con la Liburnia, trasferitosi al sud a Martinafranca e rientrato in Toscana a campionato in corso, buono il suo impatto in squadra, segna 5.2 punti di media in 11 minuti sul campo.
Gli altissimi ritmi di gioco ne fanno una delle squadre che perde e recupera più palloni, molto brava nella circolazione di palla, riesce molto spesso a liberare le sue bocche da fuoco per tiri puliti, in area ha esperienza e forza fisica, insomma squadra completa.
La partita di andata finì con la vittoria a fil di sirena del Piombino per 64 a 65 con canestro decisivo dalla lunetta di Iardella ed errore di Bruni da tre negli ultimi secondi, risultato maturato dopo una partita equilibrata e tiratissima, con Piombino che rintuzza ogni tentativo di allungo dei cecinesi e nel finale piazza la zampata decisiva.


Fonte: Addetto Stampa Stefanini Stefano



Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio



Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio