25 Settembre 2020
News

I prossimi avversari "Faenza"

29-12-2015 09:20 - News prima squadra
Piombino inaugura la quattro giorni romagnola, che dovrà affrontare fra il 3 gennaio e la Befana, incontrando Faenza, neopromossa in B alla sua quarta promozione consecutiva.
Guardando la classifica si potrebbe pensare ad un divario abbastanza netto fra le due formazioni, 18 punti contro 12, ma se si guarda la media inglese c’è un solo punto di scarto fra le due, in quanto Piombino ha giocato 8 volte in casa e 6 fuori , mentre per i romagnoli è l’esatto contrario.
Non tragga in inganno nemmeno il loro andamento casalingo, che con 2 vittorie e 4 sconfitte si potrebbe definire fallimentare, ma le sconfitte sono arrivate contro le attuali prime quattro in classifica, le due vittorie invece con Torino e Livorno.
Due vittorie importanti fuori casa con Monsummano e Rimini e due vittorie nelle ultime due uscite contro Livorno in casa 77 a 63 e ad Oleggio per 83 a 71, vittorie speculari con equilibrio per gran parte del match e allungo Faenza nel finire del terzo quarto.
La stella è l’ala grande Daniele Casadei, giocatore di categoria superiore arrivato da Ferrara in Silver e top scorer della squadra con 15.1 punti di media, ma tutto il quintetto è composto da giocatori con esperienze in categoria, l’ala Zambrini a Ravenna nel 2011/12, il play Dal Fiume che l’ha giocata nel 2011/12 a Campobasso, l’ala grande Jacopo Silimbani da noi incontrato con Cento nel 2013/14 e l’altro acquisto estivo, il guardia/ala Penserini arrivato dall’esperienza in silver con Legnano, tutti buoni tiratori dalla distanza ed eccezion fatta per Casadei e Penserini anche dalla lunetta, dove hanno in Dal Fiume il miglior tiratore del torneo col 97%.
Dietro questi la guardia Boeri al quarto anno a Faenza e un gruppo di giovani fra i quali spicca il neo acquisto Pini ala classe 95 che si sta mettendo in luce con 10 punti di media in 21’ giocati con 51% da due, 40% da tre e 89% ai liberi, bene anche il prodotto del vivaio benedetti classe 93, per lui 23 minuti di media.
Minutaggio abbastanza equamente spalmato su otto giocatori, i soli Casadei e Pini sono in doppia cifra nei punti, l’attacco faentino è il quarto peggiore del torneo con 67.3 a partita.
La selezione di tiro degli uomini di coach Regazzi indica chiaramente la loro predisposizione alle soluzioni dalla distanza, fatto accentuato anche dalla prolungata assenza dell’unico centro di ruolo, il 206 cm Sangiorgi, infatti Faenza è la squadra che, staccata nettamente dalle altre, tira meno da due (27.8) ed è la seconda per numero di tiri dalla distanza (26.8), le percentuali di squadra sono 45% da due 33% da tre e 79% ai liberi.


Fonte: Addetto Stampa Stefanini Stefano



Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio



Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio