02 Dicembre 2020
News
percorso: Home > News > News Generiche

Nella Fossa dei Leoni (cronaca e commento partita contro la Fortitudo)

08-12-2013 13:48 - News Generiche
In uno scenario fantastico, per la nostra categoria, il Piombino tiene in vita il sogno di battere la Fortitudo, nella sua tana, davanti alla sua Fossa dei leoni, tifoseria fantastica, fino a 4´ dal termine, quando un canestro di un immenso Iannilli, MVP dell´incontro con 22 punti, 12 rimbalzi e 26 in valutazione, riporta i gialloblù a meno 7, lasciando la partita ancora aperta, e Iardella autore di un ottima prestazione con 16 punti, 5 palle recuperate e 14 in valutazione che un minuto fa lo stesso, dopo che il team di coach Padovano era stato anche in vantaggio di 9 punti a 1´ e 40´´ dal riposo lungo, ma alla lunga la superiorità tecnica e fisica dei bolognesi ha la meglio,ma solo in questo frangente,nei minuti finali, raggiungono e superano la doppia cifra di vantaggio chiudendo 73 a 60.
Ma veniamo alla cronaca, Piombino che parte con Biancani, Guerrieri, Iardella, Malvone e Iannilli, pronti via e due bombe di Spizzichini e De Min piazzano il primo piccolo breack per la Fortitudo 6 a 2, ma dall´altra parte inizia lo Iannilli show, in uno scontro bellissimo con de Min, bravo anche lui coi suoi 18 punti e 21 in valutazione, la superiorità fisica e anche le capacità tecniche da sotto del nostro Andrea fanno passare al bolognese una prima metà di partita da incubo, 10 punti su 13 sono del pivot romano letteralmente dominante nel confronto con l´avversario, nel corso del primo quarto entra Modica per Malvone, un Modica che, evidentemente condizionato dal problema alla schiena, non da un contributo all´altezza delle sue capacità, Caronna fa rifiatare Iannilli e si va alla pausa sul 16 a 13 per i locali.
Nell´avvio di secondo quarto è Magnani che con due bombe prova a contrastare uno scatenato Pederzini, autore di 10 punti in questo quarto, Piombino, con il rientro di Iannilli, 7 punti nel quarto che lo portano a quota 17 nel totale, firma la parità verso la metà del tempo e con un redivivo Iardella, 8 punti nel quarto, realizza il il sorpasso e con un parziale di 11 a 9 si va a più 9 sulla Fortitudo, ma nel finale sul più 7 Biancani sbaglia i liberi, Iardella sbaglia da tre e Pederzini, Seravalli da tre, Spizzichini e Sabatini dall´altra parte non sbagliano, fanno 9 a 0 ed è parità alla fine del quarto 36 a 36.
Si riparte nel peggiore dei modi per i gialloblù, tre bombe, due di De min e una di Venturelli, portano il parziale a 18 a 0 per la Fortitudo, sembra che la partita possa avere qui il suo epilogo con Piombino che fa 0 su 6 al tiro dal campo, ma Iardella con la sua unica bomba nel match (1 su 6) frena l´emorragia, Biancani lo imita e il Basket golfo torna prepotentemente in partita 45 a 42, la vena realizzativa del Piombino però termina qui e dalla metà del tempo segna solo 3 punti, con 1 su 6 dal campo e 5 palle perse, Bologna allunga di nuovo chiudendo a più 8, in questo quarto brilla de Min 10 punti su uno Iannilli, solo 1 punto per lui, al quale la difesa fortitudina pare aver preso le misure, si va all´ultima pausa sul 53 a 45.
Piombino non molla, con le seconde linee in evidenza, vanno a segno Modica, Malvone, Bianchi da tre e Cunico nei primi due minuti, parziale di 9 a 3 e si torna a meno 2, Caroldi ci ricaccia subito indietro con una bomba da tre, Fin e Pederzini riallargano il divario, Iannilli prova a tornare protagonista , ma ha speso moltissimo a 4´ dal termine un suo canestro da sotto ci riporta a meno 7, a 3´ dal termine Iardella da due ed è ancora meno 7, 67 a 60, ma qui finisce la partita di Piombino che nel finale fa 0 su 3 al tiro contro il 3 su 4 dei locali che chiudono sul 73 a 60.
In analisi, troppo soli Iannilli e Iardella in fase realizzativa, per quest´ultimo, troppe le palle perse 26 (seppur Bologna non è da meno con 22), nota positiva il ritorno a percentuali discrete da due, 51% e seppur non eccezionali anche da tre con il 28%, il divario nei numeri è minimo, ai rimbalzi solo in fase offensiva , grazie ai tre lunghi in quintetto, comanda nettamente la Fortitudo, per il resto piccole differenze che giustificano la differenza reale fra le due squadre, 5/6 punti non di più.
Il finale, nonostante la sconfitta, è da libro Cuore, Padovano che insieme ai giocatori viene sotto la curva ad applaudire e ringraziare, quel manipolo di tifosi, quello spicchio di colore gialloblù, che per tutta la partita si è fatto sentire e vedere, al Paladozza, di fronte alla Fossa dei Leoni, l´ultima immagine di questa giornata da ricordare per lo sport piombinese è quella del nostro coach che da ex amatissimo si va a prendere l´abbraccio dei suoi ex tifosi Fortitudo che in coro lo salutano.


Fonte: Addetto Stampa Stefanini Stefano



Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio



Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio