02 Dicembre 2020
News
percorso: Home > News > News Generiche

Piombino spreca e viene sconfitto da Mortara con una bomba a 4´´ dal termine

02-12-2013 00:09 - News Generiche
Si potrebbe dire "chi di rimonta ferisce, di rimonta perisce", lo stesso finale di Pavia, ma purtroppo per Piombino a parti invertite. Sconfitta che fa veramente male al Basket Golfo, atteso ora da un ciclo difficilissimo , con le trasferte a Bologna ed Empoli e nel mezzo la visita della capolista Tortona al Palatenda. Partita con il solito clichè imposto dalle caratteristiche peculiari dei piombinesi, grandissima difesa e basse percentuali in attacco, dunque punteggio basso, ma salvo un buon avvio del Mortara, che conduce per quasi per tutto il primo quarto chiudendo sul 16 a 18, dall´inizio del secondo quarto l´inerzia del match passa nelle mani dei piombinesi. Nonostante un infortunio che toglie subito Modica dal campo, speriamo nulla di grave, grazie anche alle maggiori rotazioni dalla panchina e ad alcuni cambi difensivi, inusuali per Piombino, che mettono in difficoltà l´attacco di Mortara, che infatti segna solo 5 punti nel secondo quarto, la partita resta comunque sempre su scarti minimi, 27 a 23 alla pausa lunga. Nel terzo quarto il team di Padovano allunga, ferma Mortara a 9 punti e si porta fino a più 10 all´ultima sosta 42 a 32. Limito la cronaca all´ultimo quarto, perché la partita si decide lì, il Mortara si trasforma e ritorna a tirare benissimo 71% da due(5 su 7) e 43% da tre(3 su 7), Piombino regge il colpo fino ai minuti finali ma nel finale.... A 3´ e 39´´ dal termine assist di Biancani e canestro di Iardella da sotto, 50 a 43, sembra poter essere il momento decisivo, fermato il tentativo di rimonta di Mortara, che un minuto prima si era riportata a meno tre, sul 46 a 43, ma per i gialloblù iniziano tre minuti da incubo, zero punti, 5 palle perse, 5 tiri sbagliati. Tardito al rientro, autore di un buon match, in entrata accorcia le distanze 50 a 45, Iannilli lascia scorrere fuori campo una palla deviata, con l´arbitro posizionato davanti a lui e girato con la mano già alzata nella direzione per dare la rimessa a Piombino, si sofferma un attimo a pensare e cambia la decisione dando la rimessa agli ospiti, sconcerto piombinese e lombardi che dopo un rimbalzo offensivo trovano la bomba del meno 2 con Grugnetti a 1´ e 23 al termine, 50 a 48, Malvone l´azione successiva sbaglia un buon tiro dalla media, rimbalzo offensivo di Iannilli e fallo sullo stesso, sono due tiri , Zanellati chiama il time out. Alla ripresa Iannilli sbaglia entrambi i tiri, primo match point fallito, sulla azione di rimessa però, sulla difesa aggressiva dei piombinesi Grugnetti perde palla, ma pochi secondi dopo la ristrappa di mano ad un disattento Biancani, mancavano circa 41´´ alla fine, azione che poteva essere il secondo match point per Piombino, ma ancora Grugnetti, croce e delizia di Mortara, in contropiede solitario incredibilmente sbaglia da sotto, Piombino recupera palla, mancano 38´´ alla fine, altro match point ed è il terzo, ma Iardella dopo soli 16´´ di possesso commette ingenuamente infrazione di passi, palla a Mortara con 25´´ alla fine e dopo molti errori individuali, in questo finale arriva anche l´errore tattico, Grugnetti serve Mossi in angolo, l´ala si alza esce dalla posizione bassa portandosi sul lato destro della lunetta e chiama un blocco, con la chiara e manifesta intenzione di tirare, Piombino ha solo tre falli di squadra, potrebbe spenderne uno nel tentativo di rubare palla, ma manca la lucidità e la difesa si abbassa di un metro favorendo il blocco e lasciando così il tiro a Mossi che a 4´´ dal termine sigilla l´incontro, sbagliato l´ultimo disperato tentativo di Magnani sulla sirena e finisce 50 a 51. Piombino continua a dimostrare di avere una difesa granitica, ma nel basket non si può fare 0 a 0 e prender un punto come nel calcio, occorre assolutamente trovare migliori soluzioni offensive, o quantomeno migliorare le percentuali al tiro (42% da due e 14% da tre), ritrovando quanto prima la forma dei migliori tiratori della squadra, altrimenti come ha detto il coach prendendo il ferro non ci danno i punti e senza fare canestro vincere è molto difficile, con meno di 60 punti di media siamo il peggior attacco dietro di ben 7 punti dalla penultima. Punto a capo, si torna ad allenarsi e sudare per preparare la grande gara con la Fortitudo al Paladozza, difficile si, ma è terribilmente intrigante il pensiero di vincere in quel palazzetto, una vecchia canzone diceva "la speranza non costa niente" e la vittoria del Davide "Montecatini" contro Golia "Bologna" ci autorizza a sperare e sognare !!!

Fonte: Addetto Stampa Stefanini Stefano



Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio



Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio