23 Settembre 2020
News

Sconfitta senza onore per i gialloblù

28-12-2014 23:19 - News prima squadra







Difficile trovare le parole per descrivere una sconfitta così , anche se il punteggio finale la dice già lunga,73 a 37.
Il derby con il Cecina è per i piombinesi la partita più importante dell´anno e perderla come è stata persa, con una squadra che non è mai riuscita ad entrare in partita, contro una squadra a cui mancavano ben due titolarissimi , Sanna marcatore principe dei cecinesi e il carismatico e quanto mai importante capitano Del Testa, quest´ultimo in panchina solo per onor di firma, partita persa lottando in modo confuso solo per i primi due quarti, contenendo così almeno offensivamente i cecinesi, senza però riuscire quasi mai ad andare al tiro in modo costruito tanto da segnare quello che forse è un record storico negativo per il Golfo Basket, soli 37 punti in quaranta minuti di gioco e un pesantissimo meno 36.
Contro una squadra, il Cecina che ha dimostrato carattere e determinazione da vendere, che ha impostato tatticamente la gara nell´unico modo che l´organico a disposizione le consentiva, ovvero con grande aggressività, principalmente sul perimetro per limitare, o forse è meglio dire, visto il risultato, quasi per negare del tutto ai piombinesi il tiro dalla distanza , solo 17 i tentativi contro i 26 di media abituali nella specialità preferita dai gialloblù, in campo contro questa squadra così determinata e brava nel mettere in campo le sue migliori prerogative si è presentata un avversaria, il Piombino, vuota di idee, con poco carattere che si è progressivamente e indecorosamente spenta sparendo dal campo fin da metà del terzo quarto, con i tifosi che giunti numerosissimi da Piombino sugli spalti che non vedevano l´ora che questo triste spettacolo avesse termine.
E´ inutile esprimere quale sia stata la sensazione dei tifosi gialloblù in tribuna, si può perdere, anche con un Cecina menomato, perché Cecina ha dimostrato in questa prima parte di stagione di essere forte e di saper sopperire alle assenze dei suoi giocatori, si può perdere, ma non essere umiliati, questa squadra aveva sempre dimostrato la capacità di emergere dalle difficoltà, ma stasera nell´occasione dove più di ogni altra ci sarebbe stato bisogno di quella reazione, non c´è stata, anzi ........
La cronaca dice Cecina sempre avanti e Piombino che resiste, fino al secondo quarto, a distanza ancora recuperabile, 34 a 20 e poi naufraga nel terzo e nel quarto con due parziali rispettivamente di 21 a 6 e di 18 a 11, le 20 palle perse , i 23 rimbalzi contro i 36 degli avversari, le medie al tiro disastrose, 20% da due, 24% da tre e 62% ai liberi sono i numeri che descrivono questa debacle piombinese.
Unica consolazione è che peggio di così non è possibile fare, ora occorre reagire da subito e in modo veemente già con Pavia domenica prossima al Palatenda, per dimostrare che, pur se ferita difficile da rimarginare nei ricordi dei tifosi, questo è solo un incidente di percorso e che quanto fatto prima di Cecina non è stato smarrito in un triste derby di fine anno.



Fonte: Addetto Stampa Stefanini Stefano



Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio



Realizzazione siti web www.sitoper.it
Il prodotto è stato inserito nel carrello

continua lo shopping
vai alla cassa
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata
close
ACCEDI

NON SONO REGISTRATO

crea account
invia ad un amico
chiudi
Attenzione!
Non puoi effettuare più di 10 invii al giorno.
Informativa privacy
Testo dell'informativa da compilare...
torna indietro leggi Informativa privacy  obbligatorio