Presentazione avversarie (2° parte),Mortara, Monsummano, Livorno e Valsesia

19-08-2014 11:45 -

Mortara
I fantastici quattro della promozione dalla DNC, divenuti cinque con l´arrivo di Tardito, rimangono in due, l´ala Mossi e il play Grugnetti, via Del Sorbo e Tardito a Crema in B e Cavallaro destinazione Oleggio, via anche quello che era il sesto uomo , quel Manuelli che aveva fatto molto bene la passata stagione, insomma rivoluzione in casa Mortara.
Il giovane play/guardia Lorenzo Fant(93) confermato, diventa il sostituto unico di Grugnetti, nel reparto esterni, ai due si aggiungono il classe 94 Poggi, ala di 190 cm con alle spalle solo un esperienza in C regionale e un apparizione in DNA a Pavia due anni prima e raddoppiano i Mossi per coach Zanellati, arriva Paolo esperta guardia classe 76 che a lungo ha militato nelle categorie superiori, giocando anche in Legadue a Castelletto, fino alle ultime due stagioni e mezzo giocate in DNA ad Agrigento, dal 2010/11 a metà del 21012/13, stagioni dove Paolo è sempre andato in doppia cifra abbondante, per motivi personali ha lasciato i siciliani per andare a giocare in C regionale con Ovada segnando nell´ultima stagione quasi 18 punti di media, completerà il reparto uno fra gli under locali.
Questo è il reparto dove Mortara rischia di più, via tre giocatori da quintetto, Del Sorbo, Cavallaro e Manuelli che lasciano il posto ai giovani, Fant e Poggi e ad un "grande vecchio" Paolo Mossi.
Fra i lunghi l´unico centro di ruolo rimane Di Paola(200), al posto di Tardito arriva il classe 95 Bialkowski (200) ala /centro dalle giovanili dello Junor Casale, per lui oltre alle giovanili, anche un esperienza in serie D nel passato campionato passato, a dargli man forte arriva da Pavia l´ala grande Sanlorenzo(200), a questi si affiancheranno i confermati Mossi Marco e il classe 96 Avanzini.
Sotto le plance giocatori e cm in più, quattro giocatori di due metri a darsi il cambio, rispetto ai tre di anno passato.
Monsummano
Sei protagonisti della promozione in B confermati e quattro nuovi, questo il mix del nuovo Monsummano 2014/15. Nel reparto esterni restano il play Tempestini e l´espertissima guardia Zani, dal mercato arrivano due uomini con mani molto buone, il play/guardia Tommei dal Castelfiorentino e la guardia /ala Matteo Martini da Orzinuovi, tutti e quattro sono ottimi tiratori dalla distanza, gli ultimi arrivati non dovranno far rimpiangere Circosta, uomo decisivo nel finale della stagione passata e immediatamente ripartito per le categorie superiori(Matera in Silver) e il veterano Gabriele Niccolai(72) per il quale, nonostante ancora un buon rendimento nell´ultimo campionato, è forse arrivato al momento di appender le scarpe al chiodo.
Nel settore lunghi arrivano due giovanissimi classe 95, il primo Damiano Verri(206), che nonostante la giovane età, viene da due campionati da protagonista in DNB, col CUS Torino nel 2012/13 e a Martinafranca nel 2013/14, in quest´ultima stagione si è messo in gran luce con quasi 13 punti di media, oltre 8 rimbalzi e 15.6 in valutazione, l´altro Matteo Botteghi(203) è reduce da un buon campionato in DNC col San Marino.
Andranno ad affiancare l´esperto Vannini e la bandiera Ambrosino(198) sotto le plance, dove un contributo potranno darlo anche le due ali forti, il classe 92 Verdiani (197) e il sempiterno Mario Boni(200) autentico monumento del basket italiano, miglior marcatore di sempre con oltre 10.000 punti, nonostante i 51 anni che ne fanno un esempio di longevità sportiva difficilmente raggiungibile dai comuni mortali e con oltre 30 campionati sulle spalle, continua ogni anno a stupire segnando moltissimo, anche nell´anno della promozione oltre 15 punti di media.
Squadra ringiovanita con l´innesto di un 91 Tommei, un 92 Martini e i due 95 Verri e Botteghi, per soddisfare il nuovo coach Fantozzi che vuole una squadra da corsa, squadra che avrà anche più cm sotto i tabelloni e molti uomini da categoria, sarà avversario ostico per tutti.
Don Bosco Livorno
Squadra come sempre giovanissima, con cinque conferme, tre nel reparto esterni, con il play/guardia Sollitto(95), la guardia Artioli(95) e la guardia/ala Lucarelli(96) ed in luogo del sicuro partente Mazzantini e dei probabili Sanguinetti e Vallini , arrivano Venucci(90) dal Castelfiorentino e Liberati(92) dal CUS Torino e verrà probabilmente dato ancor spazio al vivaio, con l´inserimento delle guardie Granchi(96) ed Orsini(96).
I due nuovi arrivati vengono da una stagione che li ha visti protagonisti, Venucci grande realizzatore, con quasi 15 punti di media (53% da due 36% da tre e 82% ai liberi), più di tre assist partita e oltre 16 in valutazione, Liberati bene con 2.5 assist e pur non segnando moltissimo(8.2), si riscopre cecchino dalla lunga distanza con un notevole 40%.
Nel reparto lunghi la pesante assenza di Benvenuti, partito come Mazzantini per la Lega Gold, proverà ad essere tamponata con un livornese di ritorno, quel Persico(87) partito per la serie A (Biella) e poi fermato da un grave infortunio, con rientro il passato campionato con il CUS Torino, confermati Malfatti e l´uomo simbolo di questa Don Bosco, l´unico grande vecchio di questa stagione il classe 77 Mario Gigena, a completare il reparto potrebbe essere lanciato una grande promessa , proveniente dal Senegal, ma oramai da anni nel vivaio labronico, Iba Thiam classe 98.
Difficile mettere sulla bilancia partenti e nuovi arrivati e valutarne con precisione l´impatto sulla squadra, sicuramente son partiti giocatori di altissima qualità, occorrerà che i nuovi si esprimano ai loro migliori livelli per non farli rimpiangere, poi sarà l´abilità di Quilici a plasmare il nuovo quintetto, rinnovato almeno per tre quinti, come ogni anno ci sarà da attendersi l´esplosione di qualcuno dei tanti talenti inseriti in squadra, insomma dovremo vedere cosa dirà il campo.
Valsesia
Squadra completamente rinnovata, il nuovo coach Pansa avrà uno solo dei protagonisti della promozione, la guardia classe 79 Pierpaolo Picazio, giocatore di grande esperienza, maturata anche nelle categorie superiori, ad Omegna in DNA.
Si abbassa moltissimo anche l´età della squadra tra i nuovi arrivati, 6 under due 89 e un 91, sarà molto probabilmente squadra più veloce che fisica, reparto esterni molto numeroso, con il nuovo play Quartuccio(94) proveniente dal Montecatini, giocatore giovane, ma già al suo terzo campionato in categoria, il suo sostituto dovrebbe essere Chirio(94) proveniente dalla DNC, il portoricano Shaquille Hidalgo(94) proveniente dall´esperienza a Francavilla in DNB, dove ha realizzato 12.7 punti di media con 16 in valutazione, elemento fisicamente esplosivo e molto duttile, può giocare in tutti i ruoli del reparto, fra le guardie arriva il prospetto Cuomo(94), che anno passato ha trovato qualche spazio nel CUS Bari in Silver, insieme a lui e a Picazio, ci sarà forse il giocatore più interessante arrivato dal mercato, Stefano Laudoni (89), guardia/ala che ha ben figurato in categoria con Rieti nel 2012/13 con 11.7 punti di media, che ha anche giocato in categoria superiore e che negli ultimi due anni è stato grande protagonista a Sora, dove anno passato in DNC ha sfiorato la media iperbolica di 25 punti partita, completa il reparto Niccolò Gatti reduce dal campionato vinto a Tortona, dove però non ha trovato grandi spazi (16´ di media) e quindi in cerca di riscatto .
Come detto non molti i lunghi a disposizione, il croato Dolic(198), ala/centro proveniente da una stagione non brillantissima a Castelfiorentino, un classe 95 molto interessante, l´ala/centro Michael Sacchettini(205), anno passato aggregato alla squadra dell´Omegna in Silver, squadra con la quale ha disputato la DNG e con un esperienza in C regionale nel 2012/13 con 9 punti di media partita, chiude il reparto l´ala classe 94 Cesana(199), giocatore del vivaio pesarese della Scavolini, con varie esperienze in DNB e DNC, ma che ancora non si è messo in grande luce.
Squadra da assemblare ex novo, composta da giocatori talentuosi, come Hidalgo, Picazio, Laudoni, alcuni giovani interessanti e giocatori in cerca di riscatto o di definitiva consacrazione, al coach Pansa il compito di trarne il meglio, unica considerazione come già detto, ottimo ed abbondante il reparto esterni, da vedere il peso ed il rendimento sotto le plance.


Fonte: Addetto Stampa Stefanini Stefano