Gli avversari di domenica prossima "il San Miniato"

23-12-2015 10:15 -

L’odore della battaglia con Cecina non è ancora sfumato e ancora una squadra che fa del pressing, dell’intensità di gioco la sua caratteristica, incrocia la strada di Piombino, il san Miniato targato coach Barsotti.
Neopromossa affronta il suo primo campionato in assoluto in serie B, trascinata alla promozione e anche in questo campionato di B dai confermati, gli esterni Stefanelli e Zita e il lungo Bertolini, il primo prodotto del vivaio e stella della squadra con 15.7 punti di media, giocatore dalle ottime qualità tecniche, ottimo tiratore (38% da tre), messosi in luce negli anni in cui ha militato a Castelfiorentino in B, il play ex Monsummano che invece, dopo essere stato fermo un anno, ha ripreso molto bene con i pisani , giocatore a cui piace correre e attaccare le difese in transizione, domenica nella vittoria a Rimini top scorer con 18 punti all’attivo e infine il giocatore più esperto, quel Bertolini che è oramai un abituè della categoria, passato negli ultimi anni da Casteliorentino ed in precedenza da Cecina, in questa stagione viaggia a 12,8 punti e 6.4 rimbalzi di media.
Dal mercato arrivano Santiago Bruno, play/guardia di origini argentine che anno passato a militato a Martinafranca,, i lunghi Pagni reduce dall’esperienza a Cecina e Rinaldi dal Santarcangelo e l’esterno Di Noia dal Pescia in serie C, chiudono il roster un´altra conferma Parrini e i giovani Capozio rientrato dopo il prestito al Pontedera ed Serigne Sam Gaye dalle giovanili dell’Aquila Trento.
Squadra che finora ha fatto del suo campo il Palafontevivo, la sua miniera di punti, difficilissimo espugnarlo, impresa riuscita solo a Piacenza e Forlì e dove sono cadute squadre come Santarcangelo e Cento, fuori casa, invece, fino a domenica passata marcava il passo e nonostante buonissime prestazioni come quella a Cecina, dove aveva condotto a lungo perdendo di pochi punti nel finale, aveva raccolto solo due punti vincendo in quel di Torino.
Domenica invece ha fatto un impresa a Rimini, dove ha espugnato il campo di una squadra data in inizio torneo fra le candidate ai play/off e che in settimana si era ulteriormente rinforzata con l’arrivo di George Sirakov, al Palaflaminio San Miniato si è imposta rimontando uno svantaggio di meno 12 maturato verso la fine del terzo quarto e lo ha fatto senza Bertolini assente da due turni per infortunio.
San Miniato segna 71 punti di media contro i 78 di Piombino e ne subisce 69 contro 74.6, al tiro le percentuali di squadra sono 49% da due , 29% da tre e 64% ai liberi, contro i 52%, 35% e 79% dei gialloblù, è anche la squadra col maggior numero di tiri da due effettuati con 42.5 a partita ed è quella che perde e recupera più palloni, 17 quelli persi e 9.6 quelli recuperati,.
Il team di coach Barsotti sorprendendo tutti e con merito, si trova in piena zona play/off a soli due punti dal Piombino e che grazie alla vittoria esterna di domenica è ancora più convinta di poterci restare.


Fonte: Addetto Stampa Stefanini Stefano