Brividi da derby

30-04-2014 10:20 -

Domani alle h 18.00 va in scena il terzo derby stagionale fra Don Bosco e Basket Golfo Piombino, nei due precedenti una vittoria per parte, 81 a 67 in casa dei livornesi all´andata e 78 a 72 nella gara di ritorno.
Da bambini quando si giocava nei campetti si diceva, siamo uno pari "bisogna far la bella", ma questa partita è una sfida a due facce e non un incontro per sancire la supremazia fra le due compagini, da una parte il Livorno che dopo la partenza sprint in campionato, che aveva fatto sognare i suoi tifosi, ha iniziato una lenta ma inesorabile discesa in classifica, discesa sulla quale gli infortuni di Sanguinetti prima e quello di Benvenuti poi, hanno avuto un suo peso, fino ad arrivare alla fase ad orologio dove la squadra tracolla, due partite due sconfitte, a Montecatini ed in casa con Alessandria, che vedono i labronici precipitare all´ultimo posto in classifica, anche in questo caso con il contributo di un infortunio pesante, quello di Vallini, per lui stagione finita.
Quindi in casa livornese l´aria è pesante, siamo ad una partita da vita o morte, sportiva s´intende, questo lascia immaginare l´atmosfera e le motivazioni che troveremo al Palamacchia, il Livorno per salvarsi deve vincere entrambe le partite rimanenti, o almeno una, sperando nelle disgrazie altrui.
Il Livorno che viene da quattro sconfitte, di cui due casalinghe, nelle ultime cinque gare, dovrà sperare che il suo faro Gigena, 17 punti di media per lui, la illumini, che i giovani Benvenuti e Mazzantini siano quelli dei giorni migliori, ricordiamo che sono due ragazzi del 95 e da titolari in DNB hanno segnato più di 10 punti partita, che il play Sanguinetti genio e sregolatezza imbrocchi la giornata, anche per lui doppia cifra con 11 di media, insomma occorre , con tutto il rispetto per gli altri, che i suoi uomini migliori siano al massimo.
Come ho detto una partita a due facce , l´altra è quella di un Piombino che lasciato alle spalle il problema retrocessione e che deve rapidamente smaltire gli effluvi dei festeggiamenti e ritrovare rapidamente la concentrazione, perché c´è ancora la possibilità di agganciare in extremis il treno play/off.
Speriamo che i ragazzi, o almeno quelli rimanenti, visto che l´infermeria affollata, anche stavolta, non ci permette di sapere con certezza chi andrà in campo, sappiano far quadrato e trovare concentrazione e motivazione per non ripetere una prestazione pessima, stile Tortona.
Quell´entusiamo quella voglia di vincere delle ultime due partite deve proseguire , facendo appello alle ultime forze, cuor di leone Biancani e il gigante Iannilli dovranno trascinare gli altri, l´entusiasmo di Gabellieri e Bianchi dovrà essere contagioso, la voglia di giocare di Franceschini speriamo dia i suoi frutti, Cunico ha l´occasione della rivincita con la sua ex squadra, dopo aver saltato il match di ritorno per infortunio, occorre che Magnani ritrovi la via del canestro, un Modica da DNA , uno Stefanini che finalmente si scuota e reagisca cercando di cancellare questo brutto periodo e di mostrare le sue vere capacità,forza Guerrieri, forza Iardella , forza Caronna, forza Malvone.
Insomma forza Piombino, non mollate, chiunque andrà in campo dovrà dimostrare, con i fatti, che questa squadra meriterebbe più di quanto raccolto finora, riprendiamoci quanto la sfortuna ci ha tolto e proviamo a prenderci i play/off, lottiamo fino all´ultima palla , all´ultimo tiro, all´ultimo secondo e poi ...."que serà serà" !!!

Fonte: Addetto Stampa Stefanini Stefano